La guida degli stakeholder

Da EU Kids Online una guida degli stakeholder garanti della sicurezza online dei minori

Una mappa interattiva per far conoscere i soggetti che a livello mondiale si impegnano a rendere internet un posto sicuro per i minori.

La rete di ricerca EU Kids Online, costituita da 33 Paesi, ha studiato le opportunità ma anche i pericoli che il web pone davanti alle giovani generazioni e che impongono nuove riflessioni anche a genitori, educatori e legislatori. Contenuti non appropriati,  adescamenti e manifestazioni di sexting e cyberbullismo sono fenomeni che molte realtà attive nel Regno Unito, Unione Europea e a livello internazionale si occupano di contrastare per garantire un uso sicuro delle nuove tecnologie.

 

Sono tre le aree chiave in cui si sviluppano tutte le iniziative e le misure adottate dalle organizzazioni per la protezione dei minori: Regolamentazione governativa, di coordinamento e di impostazione standard, che include le misure legislative dei singoli Stati ma anche di organizzazioni internazionali (ad esempio il blocco di contenuti illegali), governance multi-stakeholder, misure di gruppi non governativi, singole imprese o gruppi di imprese, e infine educazione, sensibilizzazione e ricerca, ovvero iniziative, guide per un uso responsabile di internet e formazione a genitori e insegnanti. Ogni soggetto può essere coinvolto simultaneamente a diversi livelli, dall’ambito nazionale a quello internazionale.

 

Consultare la guida è semplice, basta collegarsi al sito http://blogs.lse.ac.uk/mediapolicyproject/2015/03/31/childrens-safety-on-the-internet-a-guide-to-stakeholders/ e cliccare sulla realtà di cui si è interessati ad approfondire le azioni e le ricerche.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *